Risanamento della galleria autostradale (2 tubo) e riqualifica del fondovalle di Airolo

Commissione Municipale Parco San Gottardo

Grazie all’accordo raggiunto nel 2017 con la Confederazione e il Cantone, il progetto di risanamento della galleria autostradale del San Gottardo permetterà, con il deposito del materiale ottenuto dallo scavo del secondo tubo, la copertura dell’autostrada per circa mille metri di lunghezza, creando le basi per un’importante riqualifica del fondovalle di Airolo.

Ciò rappresenta un’opportunità per molti versi unica e di grande rilevanza per il territorio di questa zona e per la popolazione che vi risiede, opportunità che il Comune di Airolo intende cogliere in modo costruttivo.

Ritenuto che la maggior parte della zona recuperata rimarrà libera e sarà destinata all’agricoltura e allo svago, l’accordo sottoscritto con Confederazione e Cantone offre al Comune la possibilità di destinare un’area di circa 27'000 mq ad una zona destinata ad attrezzature e impianti di carattere pubblico (AP-EP).

Per definire i contenuti di questa zona, lo scorso mese di ottobre il Municipio di Airolo ha deciso di costituire una Commissione municipale ad hoc, denominata Commissione Parco San Gottardo.

In sintesi, alla Commissione - presieduta dal Vicesindaco Marco Hürlimann - è stato affidato il compito di definire, d’intesa con gli altri attori interessati i contenuti dell’area AP-EP ottenuta dalla riqualifica del fondovalle, di elaborare in tempo utile le necessarie procedure per l’adeguamento della pianificazione, nonché di chiarire gli aspetti economici e gestionali per la realizzazione e il successivo esercizio delle infrastrutture che si intendono realizzare nell’area citata.

Da ottobre la Commissione si è riunita in diverse occasioni, incontrando tra gli altri l’Ufficio federale delle strade (USTRA), l’Ente di sviluppo regionale del Bellinzonese e Valli e gli Uffici cantonali maggiormente coinvolti.
In questa fase sono state identificate alcune idee preliminari per lo sviluppo dell’area creata dalla riqualifica del fondovalle, destinate in particolare allo sport, al benessere e alla natura, tenendo conto della necessità di mantenere un forte legame con quanto già esiste ad Airolo, rispettivamente con quanto si prevede di realizzare nei prossimi anni nell’intera regione.

Secondo le informazioni ricevute da USTRA, l’avvio dei lavori di risanamento della galleria autostradale è previsto nel 2020, mentre il cantiere vero e proprio sarà operativo a tutti gli effetti dal 2021. Lo scavo del secondo tubo e la sistemazione del materiale di risulta, con la riqualifica del fondovalle di Airolo, avverranno indicativamente nel periodo 2021-2026.
Seguiranno i lavori di sistemazione finale ed il risanamento dell’attuale galleria, che dovrebbero concludersi al più tardi entro il 2032.

Il lavoro della Commissione comunale dovrà essere svolto in modo coordinato con la tempistica appena indicata, in modo da disporre degli elementi necessari per adottare le decisioni al momento opportuno ed entro i termini esposti.
Allo stesso tempo occorrerà definire d’intesa con i partner interessati gli aspetti economici e gestionali, cosi come quelli formali, per la realizzazione e il successivo esercizio delle infrastrutture che si intendono realizzare nell’area AP-EP.

Il processo appena descritto sarà accompagnato, in funzione dello sviluppo dei lavori, da regolari momenti informativi rivolti alla popolazione di Airolo.


Contatti

Albo

Sportello Online

Mappa

Segnala evento

Meteo
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Cookie policy OK